lunedì 16 maggio 2011

Non tira più?


E quando meno te l'aspetti, trac: il Banana casca proprio giocando in casa, poche ore dopo l'ennesima replica del suo solito spettacolo di arte varia a base di dialetto meneghino, toghe rosse, ottimismo a trentadue denti e promesse messianiche. Frana la base pidiellina, con uno smottamento monstre delle preferenze verso il gran capo. Tiene, ma in calando, la Lega - un alleato quantomeno recalcitrante. Latrano in cori isterici gli aedi del centrodestra: è solo il primo tempo. Ma il contraccolpo psicologico è roba da Tekken 3. Non solo perché la politica marketing tutta giocata su spot e slogan, al confronto con la dura realtà, mostra la corda. Ma anche perché il virus di questa destra cialtrona, nel corso degli anni, ha incubato i suoi stessi anticorpi, esplicitando fino al parossismo la propria natura più intima: il mix maleodorante di avidità, affarismo, egoismo sociale squallore e ostentazione che ha partorito le Minetti, i Trota, gli Scajola, le Arnaboldi Brichetto in Moratti, i Formigoni. Ora, finelmente, l'occasione di cambiare registro è a portata di mano. La speranza è che le radici del mutamento non affondino in una generica sfiducia, ma in una nuova coscienza. Dopo vent'anni di cattiva politica, non sarebbe male.

6 commenti:

CREPASCOLO ha detto...

sperem

illustrAutori ha detto...

(forse) non è vero, ma ci credo (perfino crepascolo è senza parole!)

Andrea V. ha detto...

Presto, i sali!

CREPASCOLO ha detto...

Ieri sera sono andato ad imbucare la mia vecchia tessera di Blockbuster nell'apposito contenitore dei medicinali scaduti. Non l'ho mai sfruttata, ma è rimasta nel portacarte per anni perchè è stato uno dei primi regali di Crepascola. Davanti alla farmacia sull'angolo ho trovato Max Dalema, i soliti bermuda stropicciati e una t-shirt con il Surfer di Kirby in un saluto romano all'infinito, che si aggiustava una retina sui baffi.
Ridacchiava come una scolaretta in un anime di quelli che non ammetterebbe mai di scaricare illegalmente. Mi ha detto ( in realtà parlandosi dentro come in una dida di DeMatteis ) che aveva lanciato l'amo, ricordando che, quando aveva perso le amministrative, si era dimesso.
L'Altro si è mangiato persino la canna ed è risalito fino al ghiaietto sulla riva del lago e non solo ci ha messo la faccia, ma ha imposto a Risus Sardonicus di lanciare una carta tarocca in the sky. Adora i piani ben riusciti come quell'altro tale. Credo che il suo modello sia il Reed Richards che ha spinto Doom a volare contro la barriera imposta da Galactus sopra l'asse che aveva scippato a Silverado. E ora che ha vinto, copiaincollando un uomo di gomma USA , dubito che dirà prima o poi qualche cosa di sinistra, ma almeno ha vinto !

Bersani - il rocker intimista prestato alla cosa pubblica - è arrivato in quel momento e ci ha chiesto perchè infilassimo ''dei robini di plastica nella buca del Malox cagliato '', ma non gli abbiamo risposto. Ci sono segreti e misteri, i primi possono esser velati.

CREPASCOLO ha detto...

Senza parole ? Magari ! Il mio soprannome durante la leva era Ruomoredifondo.

CREPASCOLO ha detto...

Non vorrei si pensasse che non apprezzo Sam Bersani : quando ha detto che Risus si era sparata nel piede, con il suo affondo all'ultimo secondo del duello in the sky, ho apprezzato.
Sarà un caso - anche se tutto ha senso in un multiverso che funziona con logiche grantmorrisoniane che giustifichino il corollario six degrees with Kevin Bacon - ma mi sono imbattuto, poco dopo, nell'Abatantuono di Mediterraneo che si fumava una pipetta e commentava che forse sarebbe meglio se ai soldati levassero le armi e le sostituissero con fumo turco. Io non ho mai assunto altro che una colf ed il mio corpo è un tempio, come diceva un flippatissimo John Cazale in un pomeriggio di un giorno da cani, ma se fossi un clone di Lennon , flippatissimo, immaginerei un mondo di militi che si sparano nell'anfibio. Una valle non solo verde - one degree with Kevin Conster !