domenica 11 ottobre 2009

Ce l'ho!


E me ne bullo.
Yak yak yak.

13 commenti:

Garamond ha detto...

E fai bene.

Poi guarda come ti slancia la figura il volume nero

(aspettiamo la rece di Crepascolo)

CIC!

Andrea V. ha detto...

Eggià, il nero sfina.

Crepascolo, dove sei?

Andrea ha detto...

Per ora ho letto - a scrocco in fumetteria - l'intro e devo dire che ti confermi una penna di tuttissimo rispetto!
Colgo l'occasione per salutare vossignoria e consorte e rinnovare il patto di incondizionata stima.

Andrea V. ha detto...

rispetto reciproco!
Alla prossima strabiliante coproduzione! ;-)

CREPASCOLO ha detto...

Lusingatissimo - confesso che non ho ancora letto l'albo - per lavoro, sto leggendo moltissimi comics e, paradossalmente, questo mi lascia poco tempo per leggere altri comics. Rimedierò quanto prima.

Garamond ha detto...

Parte il cronometro.

CIC!

Andrea V. ha detto...

@ Crepascolo: che fai, adesso ti metti a scrivere normale?

CREPASCOLO ha detto...

La magia è una faccenda di parole, come direbbero i ns amici Baricco e Constantine. Se conosci il nome segreto delle cose, puoi camminare nella notte alla luce della voce che non tace e tirare il naso al diavolo con la disinvoltura di una Shirley Temple che chiede il nome alla regina Vittoria, e chiamandola vince, piccola maga.
In nessuna lingua conosciuta - coluano moderno, antico kryptoniano, klingon for beginners e quello strano dialetto con cui comunicano mondo marcio e fabri fibra - esiste un termine che porti alla fine più rapidamente di normale. Secondo norma. Inconcepibile. Inaccettabile ed inquietante come un panda cinese ricoperto di strutto fosforescente che rotola tra i soffioni di un vecchio set abbandonato da Sergio Leone, ruggendo il suo disappunto tra i condor pasa che passano senza curarsi di lui, tributandogli lo stesso disinteresse assordante che hanno somministrato agli ultimi duecento film di Franco Nero.
Se avessimo tempo ci piacerebbe immaginare una trama per un racconto che potrebbe intitolarsi ''Secondo Norma '' in cui agirebbe una etologa radiata dall'albo, Norma of course, per i suoi esperimenti di pirocinesi con cavie prese di peso tra gli ultimi esemplari delle specie protette dal solito anti eroe - Leon Nero - piromane pentito e come tutti i convertiti - vedi Fogazzaro & Manzoni - intransigente verso chi aveva i suoi vizi di un tempo.
Se avessimo qualche minuto per fantasticare, seguiremmo
le orme di Regina e Vittoria, due avvistatori di alieni transgenders, che stanno lavorando da eoni su di un dizionario kree-skrull a cui mancano le traduzioni di kaboom, snikt e pranoterapia per essere completo. Se big ben non dicesse stop, ci baloccheremmo con il bar Ictus, in cui si ritrovano tutti i wannabees e gli hasbeens dell'editoria, dove Norma e Leon Nero si affrontano a colpi di molotov ed involontariamente bruciano anche il prototipo dell'unico lavoro di Regina & Vittoria, liberandoli dall'ansia di perseguire un disegno che non interessa a nessuno, nemmeno ai Kree ed agli Skrulls. Se avessimo qualche istante per perderci nei nostri sogni, ci piacerebbero quei quattro amici al bar, di fronte alla birra bollita, persi dentro i fatti loro, bollti come i beati Paoli e Rossi : Regina e Vittoria proporrebbero un libello contro i bimbi attori, Leon Nero caldeggerebbe l'idea di aprire un ristorante con un look country per servire gli spaghetti western che, secondo Norma, dovrebbero essere seguiti dagli spiedini di condor a scottadito. Al momento, però, siamo
occupati come un liceo il giorno dopo una esternazione della signora Gelmini e non possiamo provare la vertigine di un volo pindarico. Peccato.

Garamond ha detto...

"tributandogli lo stesso disinteresse assordante che hanno somministrato agli ultimi duecento film di Franco Nero. "

"due avvistatori di alieni transgenders, che stanno lavorando da eoni su di un dizionario kree-skrull a cui mancano le traduzioni di kaboom, snikt e pranoterapia per essere completo."

Applausi. Solo scrosciare di applausi.

CIC!

Andrea V. ha detto...

Ma Francesco Sparanero ha fatto solo 130 film!

CREPASCOLO ha detto...

Nero ha girato oltre 1200 pellicole - non solo fiction, ma anche docudramas e candid cameras - di cui la maggior parte del pubblico mainstream non sa nulla.
Abbiamo avuto l'onore di servire gli antipasti all'ultima cena dei doppiatori di ex stelle del western all'italiana - se è vero che nessuno è un eroe per il proprio dentista, non è nemmeno possibile celarsi dallo sguardo indiscreto di un cameriere invadente - ed abbiamo ascoltato la ''voce '' di Giuliano Gemma aggiornare il doppelganger sonico di Klaus Kinsky sull'ultima impresa del divo di Jonathan degli Orsi. In sintesi: Nero, con lo pseudonimo di Frank Black, si è fatto assumere dalla catena di Starbuck's - filiale europea di Londra - in qualità di Cliente Misterioso, in pratica un ispettore in incognito che visita i locali e compila pagelle sulla qualità del servizio. Travestito come solo Fregoli e Brachetti prima di lui, Black ha testato oltre cento locali, bevendo ettolitri di cappuccino ustionante, come solo chi ha sangue navajo nelle vene può osare, tra lo stupore dei dipendenti che consegnavano i beveroni intrappolati nell'apposita fascetta con il monito sulla temperatura vulcanica del liquido stampigliato in caratteri fosforescenti. Franco ha filmato ogni incursione con l'intento di raggiungere un equilibrio sospeso tra Warhol e la roba-dogma di Lars Von Trier. Ha vinto il primo premio al festival del cinema ipnotico di Lipsia ed una menzione speciale alla convention di psicoanalisi transustazionale per l'episodio in cui entra in un bar della City, travestito da Django.
Se qualcuno della classe della Cattleya si fosse interessato al suo lavoro, ora '' Caffè nero bollente '' sarebbe nelle sale a battersela alla pari con Up e G.I.Joe, ma sappiamo come vanno le cose nel nostro piccolo feudo a forma di stivale che scalcia tutto quanto è minimamente eversivo.
Nemo propheta in patria, ma anche gli inglesi non scherzano: hanno multato Nero perchè il suo puledro indomito ha mangiato i fiori del cappello di una signora che si sporgeva dal secondo piano di un double decker. Cattivi.

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny