lunedì 2 marzo 2009

Watched


Il messaggio è: uno stupro è uno stupro è uno stupro.

Però, sotto sotto, in certi casi un atto d’amore può somigliargli parecchio.

Così per Il Comico e Spettro di Seta. Così per Ozymandias e il Mondo. Così per i Watchmen e la Grande Mela. Così per Zack Snyder e “Watchmen”.

Chi ha amato il fumetto ci troverà un sacco di cose riuscite e un sacco di cose no. Diciamo cinquanta e cinquanta. Resta da vedere se quello che non funziona migliorerà nella versione “director’s cut” che vedremo in Dvd fra qualche mese. Così a spanne, direi cinquanta e cinquanta.

Il cast funziona. Rorschach e Nite Owl sono perfetti. Il Comico, Ozymandias e Spettro di Seta sono potabili. Non eccezionali ma potabili. Manhattan ci sarebbe, peccato quel motion capture un po’ tirato via che gli toglie un bel po’ di credibilità.

Il succo del romanzo originale c’è, e le modifiche al gran finale sono sopportabili. Un po’ meno quelle apportate alle origini di Rorschach. La storia però è ancora attualissima, perfettamente sincronizzata ai ns. tempi, e prende ancora allo stomaco.

C’è troppo gore. Perché si capisca bene che è un film per adulti.

La colonna sonora è uno zinzino didascalica (ma lo era anche nell’originale).

Certe soluzioni grafiche che nel fumetto funzionavano benissimo, nel film sono cheapissime.

E qui mi fermo.

Segue a breve recensione ragionata.

6 commenti:

Fabrizio ha detto...

La colonna sonora è uno zinzino didascalica (ma lo era anche nell’originale).

Ehm... in che senso?

Filippo ha detto...

Dopo queste tue prime impressioni 'sto film mi fa ancora più paura. Ma fammi capire : più tipo 300 o più tipo V for Vendemmia ?

Andrea V. ha detto...

@ Fab: Se ben ricordi, anche la mini di Moore/Gibbons abbondava di citazioni musicali da Dylan a Elvis Costello al Jazz. Nel film la cosa è para para, ma in certi casi gli accoppiamenti fra musica e immagini sono appunto un po' didascalici.

@ Filippo: nessuno dei suddetti. "Watchmen" ha più personalità e piglio autoriale di tutti e due i film che citi messi insieme, e i primi 40 min. o giù di lì fanno davvero sperare nel miracolo. Ma Snyder doveva scegliere se rischiare di scontentare i fan reinventando il tutto o trovare un giusto compromesso fra l'originale, la sua visione e una durata cristiana. Ci ha provato, e non è detto che non sia andata: è anche per questo che voglio rivedere il film, di per sé abbastanza hardcore e disturbante.

Fabrizio ha detto...

Sì, credo di aver capito.
Per altro è abbastanza simile a quello che hanno scritto su BAD TASTE

Andrea V. ha detto...

Che fai, offendi? :asd:

Scarlet Speedster ha detto...

Andre, è online anche la mia rece su glamazonia, eh! poi fammi sapere :D