mercoledì 17 ottobre 2012

Mi ricordo Richard Kiel

L'artista precedentemente noto come Il killer Squalo di 007-la spia che mi amava e Moonraker - Operazione spazio. Uno così sopra la media - due metri e diciassette di altezza, mica cotiche - da rifiutare il ruolo di Darth Vader in Star Wars perché la maschera avrebbe limitato le sue capacità espressive. Uno così tosto da reggere la dentiera d'acciaio disegnata da Vivian Kubrick (sì, quella Vivian Kubrick) per più di due minuti senza mettersi a vomitare per tutto il set. Uno così in gamba da trasformare un villain usa e getta à la Rondo Hatton nel superclassificattivo votato "personaggio più amato della saga di Bond" in un recente sondaggio di HMV. Uno, insomma, che se li è magnati tutti. Aaahhhmmm.

4 commenti:

CREPASCOLO ha detto...

In realtà Dick era entusiasta del suo ruolo in Star Wars. La sua idea del personaggio era presa di peso dal concetto alleniano secondo cui il mondo è un ristorante, considerato che pesce grande mangia il piccolo.
E' stato licenziato e portato fuori di scena di peso da due delle controfigure di Chewbecca quando si è avventato sulle trecce rotanti di Leia, mimando l'entusiasmo di Toro Farcito per la Girela ( okay, era + il Golosastro ). Peccato perchè Kiel era il Fregoli americano: nella fotina che hai appiccicato, è al provino per il Frankenstein di Branagh. Scelse di rifare Franco Franchi in modalità zombie. A Ken piaceva un sacco, ma Helena Bonham Carter ( allora la Barbie di Ken ndr ) impose DeNiro perchè Kiel era troppo alto ( " più che un numero siamo un articolo " avrebbe detto ). Pazienza.

PaoloArmitano ha detto...

Io mi ricordo di lui, oltre che per il ruolo di Squalo, in un telefilm vecchissimo (Credo una delle prime cose a colori...) in cui inseguiva una coppia di bambini in una grotta...un telefilm che trasmettevano su qualche rete privata.....Ho 'sta scena in testa da quando ero bambino, e non ho mai piu' trovato nulla su quel telefilm!! Neanche in rete ho mai trovato nulla. Magari tu ne sai qualcosa...

Oreo ha detto...

A dir la verità il design del dentierone metallico era di Katharina Kubrick, figliastra di Stanley, non di Vivian.

andrea voglino ha detto...

@ Paolo e Oreo: ok, forse dovrei modificare il titolo in "Mi ricordo vagamente Richard Kiel". Grazie comunque per i tarli e le precisazioni.