domenica 25 gennaio 2009

Nuovo cinema paranoia


"Quando pisci all'aperto, pisci sempre su una preoccupazione".
Profetico, il Sergio Castellitto del primo episodio di "Italians": non avevo neanche fatto a tempo ad archiviare la battuta, che mi sono ritrovato nella sua stessa situazione. Tutta colpa della sfiga, e dell'impianto idrico di casa. Che, evidentemente, ha proprio deciso di avvelenarci le falde acquifere della vita.
Mi toccherà far ricorso all'arte di arrangiarci che da sempre contraddistingue noi italiani.
In compenso: film furbino, consolatorio, mai feroce come dovrebbe/potrebbe essere. Castellitto fa Sordi, Verdone fa Sordi, Scamarcio fa il figo, che anche l'occhio femminile vuole la sua parte. Sceneggiatura così così, con molti momenti da barzelletta "ci sono un russo, un inglese e un italiano", un par di dialoghi azzeccati e qualche tentazione transgender non troppo riuscita. Buona ma non eccezionale la direzione degli attori, per il resto cartoline dal mondo.
Se non c'è niente di meglio da fare, tipo asciugare un pavimento allagato, si può vedere.

2 commenti:

Prof. Dott. Guido Tersilli aka Capitan Picnic ha detto...

E come mai questo film sor Voglino?

- Cap. P.

Andrea V. ha detto...

Risposta classica: Passavo di lì per caso e avevo voglia di farmi due risate. E in effetti, due di numero le ho fatte.