mercoledì 9 gennaio 2013

Eppur si muove

Grandi novità diabolike per il gennaio 2013.
Un titolo che è un imperativo categorico: "Tu ucciderai Eva". Sottotitolo: non ci sono cazzi.
Una sceneggiatura di Diego Cajelli, che sta riuscendo a farmi diventare quasi simpatico un personaggio che ho sempre trovato un po' meh.
Un nuovo disegnatore, Matteo Buffagni, che ha dalla sua un bel piglio precisino, come da tradizione, ma guizzante, scattoso, dinamico: tutta roba di cui il Re del terrore ha un gran bisogno, vista l'attitudine alla fuga.
Insomma, ce n'è abbastanza per andare in edicola.

4 commenti:

CREPASCOLO ha detto...

Mah...

CREPASCOLO ha detto...

Comincio a sentirmi come un annusapatte in un romanzo di Pepe Carvalho sempre sulle orme di un marito infedele! " Crepascolo" in nero dice Mah... ed io, nello splendore del blu che contraddistingue the real McCoy , dico che non ho ancora letto il DK con gli ultimi giorni di Eva che spero sia rimpiazzata dalla Banda Gomboli con un clone di Emma Watson. Grace Kelly va bene nei sixties, ma oggi che la Valle delle Pupe è la Silicon Valley, il travet che sbircia il suo tascabile in viaggio verso il suo ufficio sogna di scappare dalla pula per tornare nel suo covo da una donna vera. Pattine e tutto. Olè.

andrea voglino ha detto...

Ma il Crepascolo nero userà una crepascolare maschera di lattice?

CREPASCOLO ha detto...

E'il mio doppio. Posso intravederlo quando passo rapidissimo davanti allo specchio in anticamera e raggiungo la porta meditando sulla temperatura a cui bolle l'angolo retto. Nessuna riflessione da consegnare alla posterità quando si fa rotta per l'ufficio.