martedì 18 novembre 2008

Bau bau bebi


Dopo un anno di seratine piacevoli ma infruttuose, finalmente mi sono deciso a verificare come mai l'erede non volesse saperne di farsi vivo, e sono andato a farmi esaminare l'ambaradàn.
La buona notizia è che da ora in poi io ed Ele non dobbiamo più preoccuparci delle gravidanze indesiderate. A quanto dice il referto medico, abbiamo più possibilità di concepire naturalmente un pupo che di vincere al Superenalotto®.
Unica, magra consolazione: non siamo soli. Pare che per noi maschietti la teratospermia sia la malattia del secolo.
Cure, zero. Quello che ti passano i medici sono per lo più vitamine e ricostituenti che nella stragrande maggioranza dei casi non servono a nulla.
A questo punto, l'unica chance è la PMA.
Altrimenti, se vogliamo compagnia, possiamo pure valutare l'ipotesi di adottare un cane.
Bau.

2 commenti:

Fabrizio ha detto...

Beh, c'è sempre l'adozione.

Sono sicuro che qualsiasi bambino sarebbe felice di crescere nella famiglia di chi curava "La posta di Joker"...
Hai presente quanto potrebbe sgargiarsela davanti ai compagni delle elementari?

;)


Fab

Andrea V. ha detto...

L'adozione è puro esercizio teorico: per metterla in pratica, dovrei imitare mr. J in altre inclinazioni, tipo passare metà del mio tempo dallo schizzacervelli e l'altra metà a svuotare le casseforti altrui...
Mi sa che è ora di mettermi il cuore in pace.
Se non posso fare il papà, farò lo zio.