lunedì 22 settembre 2008

Volley The Hard Way


La sera tardi, su Nickelodeon, c'è "Mimì e le ragazze della pallavolo".
Io, che ai bei tempi di Mediaset la schifavo con ribrezzo, e oggi non guardo né i Simpson né CSI né il Dottor Casa sono diventato schiavo delle pallavoliste giappo.
Un mio amico mangofilo dice che il bello sta tutto negli allenamenti sadomaso. Che Mimì funziona proprio a forza di vessazioni pallate in faccia bondage omosessualità platonica eccetera eccetera.
È vero.
Ieri sera è arrivato il nuovo allenatore delle ragazze della pallavolo, uno che in gioventù si allenava schiacciando sui tronchi dei platani e affondando le mani nella sabbia. Ha un nome da pirla, però beve e fuma come un assatanato ed è sputato Bin Laden.
Dice che la ricezione di Mimì col doppio salto mortale carpiato a giravolta non è niente di speciale.
Mi sa che ci sarà da divertirsi.

2 commenti:

angelo ha detto...

Mimì e (successivamente) Mila e Shiro, sempre di pallavolo ma, direi, occidentalizzata, erano la mia passione una ventina di anni fa... Non ho mai pensato all'aspetto SM del cartone, ma in effetti adesso che me lo fai notare direi che hai ragione: le espressioni, le inquadrature... si.

Quante cose si scoprono nella vita, a posteriori! :-)

Andrea V. ha detto...

E non finisce qui: l'altro giorno ho chiesto al mio pusher di fumetti di tenermi da parte "La Rosa di Versailles".
O, per i non iniziati: il manga di Lady Oscar.
Salvatemi.