giovedì 13 ottobre 2011

Corsi e ricorsi


E così, l'Italia incassa la cinquantunesima fiducia al governo Berlusconi.

7 commenti:

LUIGI BICCO ha detto...

Non c'è cinquantatre senza cinquantaquattro. Purtroppo.

CREPASCOLO ha detto...

54 sono i numeri di Napoleone, quello della SBE , ma sempre di Waterloo si tratta.
Ne parlavo proprio ieri con Carlo Ambrosini ( '' non ci crederai, ma un numero elevatissimo di parlamentari della maggioranza cita a memoria intere sequenze del personaggio '' (...) '' parecchi machos della Lega mi hanno detto che trovano ispirato il mio cognome '' ).
Pubblico esigente e capace di critiche costruttive ( '' Bossi era per l'idea originale che prevedeva l'Hotel Astrid in via Sarpi a Milano '' storico, si veda il sito SBE ndr ) e appunti ''di pancia '' ( '' Mi ha chiamato Frattini e mi ha chiesto come sia possibile che il n. 53 di Napo - disegni di Bacillo - si intitolasse CRASH ! sebbene sia stato pubblicato anni fa ! '' ).

Non so come la pensi Ambro, ma ricordo le ''previsioni '' di Morrison che ha infarcito le covers dei suoi Invisibles di nove ed undici e ha fatto piallare Genosha da missili PRIMA degli attentati alle Torri Gemelle.

Parafrasando il Principe partenopeo e partenapo che sosteneva che tutti possono fare ed il difficile sta nel copiare, affermo che è semplice prevedere, se non altro per un mero calcolo delle probabilità , mentre non è da tutti citare '' a babbo morto '' come chi manifesta una rivista chiamandola Gangbang quando ormai il bungabunga è solo uno sbuffo di Clooney e la risposta in un quiz dei mangiarane.
Le cose, anche porcose, sono tanto veloci che corriamo e ricorriamo come il criceto nella ruota.

Andrea V. ha detto...

E comunque, vista la mia ignoranza in matematica, aggirono il post e vi costringo a rifare tutto: con questa le fiduce sono solo 51.

CREPASCOLO ha detto...

Una idea x un libello da Becco Giallo: solita ucronia vagamente alla Dick ( nel senso dello scrittore e non del nomignolo x il pisello negli USA ) - il prez Lito Napo malsopporta il primo ministro, il replicante di una combo tra un venditore porta a porta ed uno stornellatore da crociera low cost, ma non può semplicemente murarlo nel suo ufficio e quindi suggerisce all'opposizione di disertare le Camere e lasciare sui banchi dei criceti che corrono nelle ruote.
Lo-Man il Sorridente la prende bene e aggiunge un numero zoofilo alle sue serate nella nanocaverna.
Il giorno dopo i parlamentari di minoranza riprovano con colombe bianche in gabbia. Lo-man ne libera una - diretta olografica planetaria - e, mentre un corto dell'antincendio lo innaffia, spiega ai suoi sudditi mesmerizzati che ne ha viste di cose e sarebbe un peccato se tutto sparisse come lacrime nella pioggia. Standing Ovation. Trasformaz in monarchia assoluta.
Testi di Semerano, disegni di Mannelli. O viceversa. A differenza della precedente Europa - che è stata rifiutata anche dalla Dark Horse - Black Seller sarà un successo in Germania, Francia e nel Paese dell' Abbronzato. Naturalmente.

CREPASCOLO ha detto...

N. 51 di Napoleone: Il labirinto - testi e disegni di Bacillo.
Un errore o refuso nello scrivere il nome della socia di Donald Lam ( che si chiama Bertha Cool ndr ).
Serie creata da Gardner ( il papi di Perry Mason ) con lo pseudonimo di A.A.Fair.
Lam è una mezza porzione di avvocato radiato dall'albo. Nella prima storia, innamoarato, confessa un omicidio non commesso e si fa arresstare z furto d'auto. Sfruttando la legge del tempo sulla estradizione nello stato federale non è condannato. Non ci crederai, ma negli USA è stata cambiata la legge DOPO la pubblicazione del novel.
Vediamo un po': un laurerato in giurisprudenza di piccola taglia che ha guai con la legge e la fa cambiare. Mm. Ambro e Bacillo sono gli sciamani del mio personale credo che tutto è scritto nei comics. Da sempre. Da prima.

CREPASCOLO ha detto...

Una fiaba x Crepascolino, quando e se sarà stufo di Cinderella e la smetterà di chiedermi perchè Crowe ha invece le guanciotte di Biancaneve.
C'era una volta un criceto nella ruota del moto perpetuo che manteneva lo statu quo antea. Da sempre. Da prima. Al cinema potevi vedere solo Russ nei panni di un gladiatore ( un patriota a sentire il ns ex presi Cossiga ) o del pugile. Alla fin fine lo stesso logoro copione ed una faccia piena di pugni che non riuscivano a sgonfiarne le guance.
Il pubblico, nevrotizzato, fumava anche dalle orecchie.
Una sera, dopo il crepuscolo, il guardiano Lino prese per errore una manciata di Miglio Mutante e la diede al criceto ICS. Il giorno dopo era una colomba. Correva e correva e fuse il motore. Le cose cambiarono. Russ, libero da peplum e sospensori, si cimentò con un chimico della nicotina pentito. Aria fresca, finalmente. Adoro il lieto fine .

LUIGI BICCO ha detto...

E comunque resta il fatto che non c'è cinquantuno senza cinquatadue. Come vedi la storia non cambia MAI, ma proprio MAI MAI :)