martedì 21 febbraio 2012

Il consigliere letterario

Il consigliere letterario arriva e risolve. Tu non sai cosa leggere, lui te lo dice con parole sue. Cioè piuttosto bene, perché il consigliere letterario scrive di mestiere. Il consigliere letterario, se non segui i suoi consigli, ti nasconde sotto le lenzuola Morte a credito di Céline, che una testa di cavallo insanguinata è troppo poco. Il consigliere letterario scrive solo di libri-libri, mica di best-seller tipo Le Carrè Faletti o fuffa del genere. Il consigliere letterario legge i fumetti, ma normalmente non ne parla. Dico normalmente, perché chissà mai che un domani o un dopodomani, se capita. Il consigliere letterario ha appena cominciato, ma si dà un gran daffare. Il consigliere letterario è on line. Se hai bisogno, puoi trovarlo qui.

2 commenti:

Marco Bertoli ha detto...

Consulente, consule te ipsum se fai uno solo di Le Carré e Faletti.

Andrea V. ha detto...

Sì, ok, bene tutti i distinguo su merda e cioccolata, ma Le Carrè e Faletti sono accomunati dal proprio status di autori di best-seller, quindi tout se tient. O magari no, ma va bene lo stesso.