domenica 22 giugno 2008

Sottotoni


Due anni da campioni, per ritrovarsi le solite irriducibili chiaviche di sempre.
E si va a casa. Perché una botta di culo va bene, ma trenta no. Perché vedere De Rossi fare il centrale difensivo è una tristezza. Perché Di Natale non vale la metà degli scarpini di Schillaci. Perché Toni è uno scarsone.
E quindi. Va avanti la Spagna.
Meritatamente.

2 commenti:

Fabrizio ha detto...

'nuff said... :(

Fab

filomeno2006 ha detto...

La "vendetta" de Luis Enrique ?