giovedì 1 maggio 2008

Casanova, sei mio (o quasi)


Nel suo piccolo, questo 2 maggio è una giornata da ricordare: ho finalmente finito la prima stesura della traduzione di "Lussuria", il primo volume delle avventure di Casanova Quinn. Un grazie a Matt Fraction e Gabriel Bá per queste 140 pagine di puro delirio. Uno a Saldapress per la sua linea editoriale. E uno anche a me, che ho passato week-end su week-end a correre dietro al bel tomo qui a lato.
L'ho già detto che adoro i fumetti?

3 commenti:

Andrea ha detto...

Io sono l'Altro salda-traduttore, quello di The Walking Dead, Liberty Meadows, PvP e Twisted ToyFare Theatre e Bastard Samurai... che non vede l'ora di leggere la meraviglia che so di potermi aspettare da cotanta penna... Confesso che una fitta d'invidia l'ho provata quando ho saputo che non sarei stato io il traduttore... ma la scelta dei saldaBoss è stata saggia.
E che Jerry Cornelius sia con te... ;-P!

Andrea V. ha detto...

Welcome aboard, Andric... e grazie per la stima preventiva, spero di onorarla con una prestazione all'altezza della cronolinea 919.
D'altronde fra Andrea ci si intende sempre!
Ci vediamo presto, spero. So long,

Andrea ha detto...

Quando ti sposti per l'Italia, se capiti dalle parti di Cattolica fammi un fischio: il Centro Culturale Polivalente per cui lavoro ha un Fondo Giallo e un Fondo Fantascienza da far tremare le vene ai polsi, più tutta l'eredità audiovisiva dellle 20 edizioni del MystFest (tra cui i due rassegne curate da Tim "video watchdog" Lucas). Che la farsa sia con te!