venerdì 29 novembre 2013

Formaggio di fossa



Ci siamo giocati anche il detective Toma: thank you and Good-bye, Tony Musante.

4 commenti:

CREPASCOLO ha detto...

Nella foto ha una espressione quasi da " sfornation"
( ricordi? ) , ma non mi è mai parso un attore pasoliniano. Vedrei bene Vincent Gallo in un eventuale biopic. Vedrei bene Toma, Baretta ed il Serpico televisivo accerchiati dai cattivi sulla cover di un albo che riprenda quella del Dyd del prossimo mese con tre indagatori dell'incubo circondati dai nemici.

andrea voglino ha detto...

Papà mio conserva tuttora il production Diary del mitico spot Premium Saiwa con Ninetto Davoli, che ricordo ancora spaparacchiato in poltrona nel salotto dei miei a celiare e raccontare di cinema, magnate e Pasolini. Io vedrei bene un gruppo di fornaretti super-powered à la Urlo di Chen: baguettes come fucili, come missili Tomahawk, come clave.

CREPASCOLO ha detto...

Il mondo sarà pure rosso e blu, come cantava Battatio, ma è sicuramente piccolo. Six Degrees with Ninetto Davoli.

cooksappe ha detto...

:(