venerdì 13 gennaio 2012

La sentina di tutti i mali: Maria Grazia Perini

Da quando avevo scoperto che la Frieda Boher di Necron era praticamente la versione a fumetti di Maria Grazia Perini, la Maria Grazia Perini si era stabilmente insediata in cima alla mia personale Top Ten delle redattrici di fumetti che mi piacciono di più.
Aggiungiamoci anche il fatto che già la amassi follemente quando portavo i giornaletti corti e arriviamo dalle parti dell'idolatria più pura, tipo che se me l'avesse chiesto mi sarei prodotto in situazioni Jackass tipo stilare gli appunti delle riunioni condominiali in caratteri gotici, fare i gargarismi con l'acqua del naviglio o leggermi tutti gli episodi delle Ninja Turtles disegnati da Cimpellin.
Da qualche settimana, però, qualcuno mi sta costringendo a mettere in discussione la mia fede in Santa Maria Grazia. E per quanto finora le sia rimasto fedele, sotto sotto l'eresia mi stuzzica: perché da una querelle polemica polemicosissima potrebbe uscire il tormentone degli MGPFacts. frustrati di tutto il mondo, unitevi: se l'Italia è in crisi, il buco nell'ozono si allarga, l'amato bene vi scarica e il mondo è cattivo e ingiusto, probabilmente è colpa della Perini. Che cazzo, la tipa non è nemmeno laureata.

5 commenti:

CREPASCOLO ha detto...

''qualcuno '' non porta altrove : autocensura ? rimozione forzata da parte di terzi ?

Andrea V. ha detto...

Non so: a me funziona tutto.
Comunque se il link non funziona è colpa della Perini.

CREPASCOLO ha detto...

Sono arrivato dove dovevo arrivare, ma non è stata una gran vittoria. Non so. Se avessi voglia di scherzare, considerato che la signora Valenti dice che la Perini chiama a testimoni solo defunti, tirerei in ballo le sue dichiarazioni d'amore prima per Simon Garth ( zombie )e poi per N'Kantu ( mummia vivente ) nelle pagine della posta del CdP. Come avrebbe detto la mia cara amica Donna Letizia, il passato è un posto in cui è meglio non tornare per tema di scoprire che quella breasola non era poi così morbida e che il latte parzialmente scremato era comunque imbevibile dopo la data di scadenza. E pensare che gli adesivi fustellati sono ancora parte integrante del mio Dracula n. uno ! Almeno fino a che Crepascolino non sarà riuscita a spagare anche quel nascondiglio. Meno male che avevo due copie del primo Chi ( nel senso di Shang non in quello di gossip 'zine ): le tavole di Starlin, ridotte a coriandoli, soffiavano nel vento. Tutte quelle occhiate sottolineate da ombre ! Sembrava una scena da un Hitch inedito con le scenografie tratte dallo sketchbook di Dalì ! Il mio cucciolo ! Il nuovo che avanza.

saldaPress ha detto...

Portare i giornaletti corti è meraviglioso!

ps: io ti dovevo mandare qualcosa x Rocketeer ma non mi ricordo più cosa (minchia, l'alzhaimer...)

Andrea V. ha detto...

Colpa della MGP se stai perdendo la memoria. Ti rimando la mail.