domenica 29 agosto 2010

Splice Girl


Sostanzialmente: un onesto b-movie.
Con tot spunti originali, una spruzzata di citazionismo didascalico e qualche imperdonabile sbavatura. Soprattutto negli ultimi dieci minuti.
Le cose migliori: Sarah Polley, bravissima come al solito. La fotografia metallica di Tetsuo Nagata. La direzione degli attori. il retrogusto vagamente Zulawski di una trama che riesce a mettere insieme fantastico ed erotismo. Lo zampino steampunk di Guillermo Del Toro. E un mostro che fino alla catarsi finale non si dimentica.
Le cose peggiori: le pettinature emo, i nodi irrisolti di una sceneggiatura con un gran bisogno di editing e troppa, troppissima carne al fuoco, il climax trucido e la misoginia di fondo.
Per capirci, è una specie di Uomo senza ombra più economico, cerebrale e interessante.
Si può vedere. Ma senza aspettarsi troppo.

10 commenti:

Fabrizio ha detto...

"The Box"? gli hai dato un occhio?

CREPASCOLO ha detto...

Sono tutti onesti B-Movie. Mancano la serie zeta ed i capolavori.
Mia moglie ha visto Basilicata Coast-to-Coast in una sala dove gli altri unici due spettatori sono entrati dopo i titoli di testa. Ed il proiezionista era Rocco Papaleo. Nulla ti riconcilia con il tuo ruolo nel cosmo come il guardare 20 minuti di commercials sulle sale da bigliardo di Sesto San Giovanni prima dell'unico film in cui '' la Mezzogiorno non era in sintonia con il personaggio ''. All'uscita, Rocco le ha chiesto se la pellicola le era piaciuta . La signora Crepascolo non è capace di mentire - mi ha detto più volte cosa ne pensa della mia passione per i Teen Titans su Sky - ma Papaleo è una dei suoi demoni insieme a Silvio Orlando e Johnny Depp ed ha risposto, senza impegnarsi, che non credeva che Max Gazzè fosse così bravo.
Papaleo l'ha invitata a cena - nonsonogelosononsonogelosonon - e le ha raccontato il soggetto del suo prossimo lavoro di cui tenterò una sintesi. Titolo di lavorazione '' Catarsi ''.
Maxgazzè è un parucchiere di culto tra gli emo in una ucronia steampunk in cui la Basilicata è il centro di un impero: Potenza è ''realmemte'' una potenza. Tra i suoi clienti, la ex posh Spice, ricchissima dopo la dipartita del divino David per aver investito i dindi dell'eredità nel restauro del film Dune la cui estetica è trendsetter.
Max sperimenta una nuova lozione a base di belladonna che - effetto collaterale non previsto - agisce come un siero della verità e spinge Victoria a confessare, immersa in una narcosi che nemmeno la sua voce è mai riuscita a provocare nei fans, di aver stecchito Beckham, gelosa delle covers a lui dedicate.
Sono anni che i clienti emo di Max lo prendono in giro per le rotondità del suo girovita: è il momento della vendettatremendavendetta.
Gaz ricatta Vic perchè investa parecchi milioni di crediti in una macchina che opacizzi i raggi del sole di modo che nessun uomo proietti un'ombra definita. La silhouette indistinta del nostro mad doctor è ora simile a quella di tanti emaciati pallidoni che bazzicano la sua bottega.
Vic senza palanche è costretta a tornare a cantare. Incide una cover di Je t'aime... moi non plus con Alex Gassman che aumenta la misoginia di fondo dei lucani.
Climax trucido insieme fantastico ed erotico con le masse di Uomini Che Odiano Quella Donna alla ricerca di Vic Midnight e del suo sidekick Gas-o-line.
A me piace, ma mia moglie lo trova troppo cerebrale. A Rocco avrebbe detto ben altro: si è defilato prima dei dolci e le ha lasciato il conto da saldare. Cattivo.

Andrea V. ha detto...

@Fab: ce l'ho in canna.
@ Crep: sei decisamente il mio idolo.

saldaPress ha detto...

"ricchissima dopo la dipartita del divino David per aver investito i dindi dell'eredità nel restauro del film Dune la cui estetica è trendsetter. "

Quando meno te lo aspetti Crepascolo ti sfagiola frasi come questa che, da sole,sono già una sceneggiatura (per un film che il divino David potrebbe comodamente girare)

A proposito. Qualcuno sa a che progetto si sta dedicando adesso il Divino?

Andrea V. ha detto...

Il Divino sta girando "La promessa dell'assassino 2: la vendetta", se non erro.

saldaPress ha detto...

Non quel David. L'altro. Il Divino. Quello di Dune, per intenderci.

Andrea V. ha detto...

Sapevatelo su www.davidlynch.com.

saldaPress ha detto...

Mmm… non trovo niente in merito a Lynch e il sequel di Eastern Promises.
Trovo invece notizie molto vaghe di un film di animazione intitolato Snootworld che Lynch dovrebbe presto girare.

CREPASCOLO ha detto...

Mi piace !
Linch cerca di girare il seguito di una pellicola di Cronemberg, ma non può contare su Mortensen che sta girando con Spike Jonze un film a la Essere John Malkovich in cui dei tizi passeggiano nella testa dell'attore ( che è anche un pittore :si vedano i suoi quadri ne il remake di ''Delitto Perfetto'' ) per sopire le sue velleità artistiche. La pellicola dovrebbe essere distribuita da noi con il titolo '' I pompieri di Viggo''.
Linch ripiega su David Beckham e Cronemberg collabora alla sceneggiatura. Titolo provvisorio di lavorazione '' i tre David ''.
Quattro se Bowie accetta di occuparsi della colonna sonora.
Probabile candidatura ai David di Donatello.

saldaPress ha detto...

Tra parentesi, leggo che Lynch è anche il produttore dell'ultimo film di Werner Herzog (My son my son, what have ye done) che, secondo Ciak, dovrebbe essere nei nostri cinema il 10 settembre ("il" invece di "dal" perché, come sempre x questo tipo di film, lo proietteranno per un we o poco più)..