giovedì 26 agosto 2010

Con Bruce si cucca


Dopo Magnus, Bruce Timm è il mio disegnatore di donne nude preferito.
Perché disegnare persone è ben diverso che disegnare tette e culi.
Le Pin-Up di Bruce Timm hanno qualcosa che alle donne nude di tanti altri artisti manca: la personalità.
Personality goes a long way, come diceva Julius in Pulp Fiction. E visto che l'ottimo Bruce le sue donnine le butta giù a getto continuo, c'è anche la possibilità di combinarci qualcosa: basta organizzarsi il bisnesss con quel furbone di Albert Moy. Sotto a chi tocca.

3 commenti:

CREPASCOLO ha detto...

Ho conosciuto Bruce alla convention dei Tweety Worshippers del '90.
Abbiamo immediatamente simpatizzato - da bambino aveva inviato alla Warner un libello per diffidarli dal sostenere che la creatura di Bob Clampett fosse un maschio ed io avevo con me una copia del calendario fetish in cui Titti è legatA a Betty Boop. Strappato nel corso di una incandescente asta londinese a Loretta Goggi. Non la prese bene e disse una parolina ad un dirigente RAI così che la futura Platinette ottenne il posto di scrittore per la tv dei ragazzi che bramavo, ma questa è un'altra storia.

Se incontri Bruce non chiamarlo Bruce, ma Tim. The seduction of the innocent ha segnato la sua vita. Bats era uno dei bersagli della campagna. Accusato di parsifalismo. Girava con un teenagers scosciato. Off Broadway, per anni, i protagonisti delle commedie gay si chiamavano Bruce.
Bruce, scusa, volevo dire Tim, non era e non è omofobo, ma adora le donne - in particolare quelle dalla carnagione gialla, occhioni azzurri, calve e con i piedoni arancioni - e avrebbe tanto voluto chiamarsi Silvestro o Loretto o qualcosa di altrettanto macho, come Tim.
Bats è il suo demone. Era ancora sotto shock per aver lavorato su Mighty Mouse - come non capirlo ? -e la DC lo chiama al telefono.
Tim è alla convention con me. Il signor DC lascia un messaggio in segreteria - è vago, dice di avere una proposta dal gruppo Warner, nome che ritiene una sirena più seducente.
Tim torna a casa, ascolta il messaggio e richiama immediatamente. Gli risponde la segretaria di Mister DC - il capo è ad incontro di imitatori di Mel Blanc - Tim collega le due cose e dice che accetterà qualsiasi proposta della Warner.
Non ti dico la sua delusione quando ha scoperto che avrebbe dovuto aiutare Dini a mettere in piedi il serial animato del Dark Knight.
Nemmeno i premi per Mad Love gli hanno restituito il sorriso.
Dovevo fare qualcosa.
Organizzai una festa a sorpresa per il suo compleanno -il clou consiste in una enorme torta su cui campeggia una gabbia per canarini che avrebbe potuto contenere un T-Rex.
Partito il jingle dei looney tunes, dal dolce titanico è esplosa Platinette travestita da Titti. Tim sembrava una comparsa del video Black Ole sun dei Soundgarden. All'alba, quando la posse lasciò il suo appartamento, il risus sardonicus di Tim non si era ancora inclinato.
That's all, Folks !

Andrea V. ha detto...

Guarda che con certe cose poi si diventa ciechi, eh.

CREPASCOLO ha detto...

Tim è rimasto muto per un tempo sufficiente a leggere l'opera ommia di Wayne Boring e Dick Sprang.