lunedì 28 dicembre 2009

Fuochi d'artificio


Prima buona notizia dell'anno che verrà: la DC ha annunciato la ristampa di Superman contro Muhammad Alì.
A questo punto tutto il resto passa in secondo piano.
Al Qaeda ricomincia a darsi da fare? E che mi frega: io penso a Superman contro Muhammad Alì.
Il moltocentropocosinistra rimedia una scoppola alle regionali? E che mi frega: io ci ho Superman contro Muhammad Alì.
La miseria ci addenta i polpacci? E che mi frega: io mi degusto l'Uomo d'Acciaio contro Cassius Clay.
In definitiva, vedi che anche nel 2010 senza fumetti non si tira avanti.
Nel frattempo: buon anno a tutti.
Ci vediamo quando rientro dalla Sardegna.

6 commenti:

Fabrizio ha detto...

Andrea Voglino se ne va al caldo in Sardegna, mentre io resto nel freddo torinese?
E che mi frega, tanto io... mmm... forse mi toccherà scaricarlo prima della ristampa :/

CREPASCOLO ha detto...

Non è una ristampa. Omettiamo il trito avviso ai naviganti sulla presenza di spoiler e riferiamo quanto abbiamo saputo da fonte affidabile - la stessa che aveva predetto il team up Tiramolla/Barbamamma ( inedito da noi, peccato ) - di seguito una sintesi della trama dello one shot:
prima metà dei sixties, la Doom Patrol rifiuta di aggregare il mutante Malcolm X - dotato di una voce persuasiva simil Preacher - perchè non è un freak. Il signor Little fraintende e si sente discriminato in quanto abboronzato. Suggestiona Cassius Clay perchè morda ai polpacci the Chief e tiri una scoppola a Cliff Steele, ma Clay fraintende e sfida the man of steel.
JFK - ossessionato dal politically correct ante litteram - convoca il Supes pre Crisis e gli chiede di non infierire sul peso massimo.
Kal accetta e si lascia andare al tappeto come uno sfidante di Tyson.
La moltasinistrapococentrica di quegli anni chiede alla JLA di sostituire il kryptoniano con il pugile. Bats fa orecchio da mercante e prende Alì al posto di Snapper Carr. Carr fraintende, infrollisce ed assume Lee Oswald perchè morda il polpaccio di Malcolm X. Oswald ci prova, ma il predicatore mutante lo convince a rintanarsi a Dallas.
Supes non accetta di essere stato licenziato dalla League ed apre, con Carr, una rivendita di fuochi d'artificio in Sardegna. Sottopaga i micro cittadini di Kandor e la sua azienda è subito in attivo.
Carr non si è più ripreso e passa le sue giornate scrivendo lettere anonime ai Vendicatori in cui accusa Rick Jones di essere invischiato nel Watergate. Peccato.

emo ha detto...

Ottima scelta: in che zona verrai?

Andrea V. ha detto...

@ Crepascolo: bentornato.
@ Emo: Oristown.

emo ha detto...

Andrea: buon divertimento e se la prossima volta dovessi puntare al nord, verso Sassari, fà un fischio!

Andrea V. ha detto...

Va bene.
Ora non mi resta che trovare il tempo di contar su com'è andata stavolta.